2019, anno della svolta

È un po’ che lo vado dicendo: “2019, anno della svolta”.

Detto, fatto.

Dopo 8 anni ho cambiato lavoro. Come mai? Sentivo una straziante mancanza di nuovi stimoli.

L’azienda a cui ho dato molto per 8 anni semplicemente non aveva più nulla da darmi.

Sono anche fermamente convinto che in un rapporto di lavoro lo scambio non sia solo: “io vengo qua per x ore al giorno in cambio di y soldi”, deve esserci di più. Questo “di più” nel corso degli anni è andato sparendo.

Ho rinunciato a qualcosa per questo cambio: amici, comfort zone, soldi…

Ma la cosa più eccitante di questo nuovo lavoro sarà scoprire tutto quel che ho da guadagnare.

Annunci